smart-camper

Quali sono i gadgets e i sistemi smart per il tuo camper

Le ingegnose applicazioni della domotica stanno rivoluzionando in maniera sempre più evidente la quotidianità domestica delle nostre abitazioni. Ma questo vale anche per i camper, in cui l’automazione e il controllo a distanza di alcuni dispositivi può avere dei risvolti ancora più rilevanti che in una casa normale: del resto, la vita on the road richiede prontezza e rapida capacità di adattamento ai vari contesti, qualità che la domotica riesce a ben supportare attraverso le sue tecnologie all’avanguardia.

Dal controllo vocale alla domotica in movimento

Il camper abbraccia il variegato panorama domotico a 360°: i dispositivi di controllo vocale, per attivare le più disparate funzionalità presenti nella casa mobile mentre si guida o si svolgono altre mansioni, sono sempre più diffusi, così come tutto l’apparato tecnologico per la gestione a distanza delle varie componenti del van.

A condizione che tutti i dispositivi in gioco dispongano di una connessione ad internet, è ormai possibile agire sul proprio camper da qualsiasi luogo, cliccando comodamente sul display dello smartphone. Controllare la batteria, regolare i sistemi di illuminazione o la temperatura interna, nonché gestire i vari sensori di sicurezza e apertura porte/finestre, sono tutte mansioni che non richiedono più la presenza fisica: finché ti godi il viaggio, ci penserà il camper a svolgere quelle piccole mansioni domestiche che a volte affollano i tuoi pensieri!

Le soluzioni Hi-Tech

Ormai lo abbiamo capito: i dispositivi che consentono l’automazione all’interno di un camper sono delle vere e proprie soluzioni Hi-Tech. Analizziamo più nello specifico le principali, quelle da cui dipende davvero tutto il funzionamento domotico di ogni casa mobile:

  1. Sistemi di diagnostica da remoto. Rappresentano l’essenza dell’Hi-Tech in un camper. Si tratta di avanzati sistemi che permettono di monitorare costantemente il tuo camper, fornendo informazioni in tempo reale su posizione, parametri relativi al motore (temperatura, pressione dell’olio, eventuali anomalie) e alle batterie, temperatura interna, pressione degli pneumatici e molto altro. In questo modo si potrà interagire in qualsiasi momento con il camper, modificando i parametri su cui si desidera agire attraverso delle apposite app;
  2. Pannelli di controllo full-touch. Ecco i timoni della domotica in camper. In un unico pannello touch screen, permettono di controllare tutti i dispositivi tecnologici presenti sul camper: l’illuminazione interna, il condizionatore d’aria, l’impianto audio, la carica delle batterie solari, tutte nello stesso schermo, per una gestione intuitiva ed immediata della van life.
  3. Livellatori automatici elettromeccanici. Potremmo definirli i custodi della domotica in camper. Sono dei supporti posti ai lati del veicolo, dotati di sensori che rilevano l’inclinazione del terreno e regolano automaticamente l’altezza delle diverse ruote. In questo modo stabilizzano il mezzo anche sui terreni più scoscesi, assicurando non solo il comfort delle persone sul camper, ma anche il corretto funzionamento, in qualsiasi contesto, dei dispositivi tecnologici presenti al suo interno!

Alcune considerazioni

Quando si pensa alla domotica, il comfort è il plus che viene subito in mente. C’è però da considerare anche quanto tecnologie di questo tipo riescano ad incidere a livello di sicurezza e risparmio, due aspetti di fondamentale importanza durante un viaggio in camper.

Poter tener monitorato il veicolo in ogni istante, consente infatti di agire in maniera tempestiva sui vari parametri, stroncando sul nascere situazioni da cui possono derivare conseguenze spiacevoli per un camperista. E non si parla solo dei casi in cui si notano spostamenti anomali del veicolo, per scongiurare un furto: anche poter variare le temperature interne impostate, in base all’evolversi del clima in tempo reale, è un vantaggio non di poco conto, perché apre ad un considerevole risparmio delle risorse.

Facebook