Aggiornamenti normativi sulla Circolare 25981: cosa cambia per i portasci, portabici e portamoto sui camper

Negli ultimi mesi camperisti e automobilisti hanno dovuto fare i conti con le novità normative riguardanti le strutture portasci, portabici e portamoto installate sui propri automezzi.

La Direzione Generale della Motorizzazione aveva infatti emanato la Circolare protocollo 25981 del 06/09/2023, stabilendo le caratteristiche e le modalità di installazione di queste strutture applicate a sbalzo posteriore o sul gancio di traino a sfera. Vi sono però alcuni importanti aggiornamenti che riteniamo opportuno analizzare in questo articolo di approfondimento.

Le nuove regole per i camper

Tra le principali novità che erano state introdotte dalla circolare, vi erano le specifiche per l’installazione di portasci, portabici e portamoto su camper.

Stando a queste indicazioni, per l’installazione delle strutture suddette era previsto un obbligo di collaudo presso la Motorizzazione Civile e l’annotamento della struttura sul libretto di circolazione ogni qualvolta tali installazioni determinassero l’ostruzione, anche solo parziale, della targa e/o dei gruppi ottici.

Secondo la circolare, le strutture dovevano rispettare determinati standard in termini di sicurezza e qualità. Le istruzioni dettagliate riguardavano la resistenza, l’omologazione e la corretta installazione delle strutture portasci, portabici e portamoto sui camper, questo per garantire che automobilisti e camperisti potessero godere appieno delle loro avventure, senza compromettere la sicurezza stradale.

Tale novità aveva sollevato non poche polemiche, ragion per cui in tutti questi mesi si son susseguite diverse circolari chiarificatrici, fino all’aggiornamento recepito recentemente che ha totalmente ribaltato le sorti di questo provvedimento.

La sospensiva cautelare del Consiglio di Stato

L’ultimo aggiornamento normativo di gennaio 2024 ha introdotto una grande novità. Il Consiglio di Stato ha accolto la richiesta di sospensiva cautelare della circolare. Questa decisione ha portato a una temporanea interruzione dell’applicazione delle nuove regole, consentendo agli utenti di camper e automezzi di continuare a utilizzare le loro strutture portasci, portabici e portamoto in base alle normative precedenti.

Questo significa che, ad oggi, le indicazioni contenute nella precedente circolare sono da considerarsi come se non fossero mai esistite, con il conseguente ripristino delle condizioni di installazione e circolazione antecedenti, sia che si tratti di applicazioni a sbalzo posteriore, o sul gancio traino a sfera.

Cosa significa per gli appassionati di camper

Questa sospensiva cautelare offre un respiro di sollievo agli appassionati di camper, permettendo loro di continuare ad utilizzare le attrezzature già in loro possesso senza dover adeguarsi immediatamente alle nuove disposizioni. Tuttavia, è importante rimanere aggiornati su eventuali sviluppi futuri e prepararsi a conformarsi alle normative in vigore qualora venga emessa una nuova decisione in merito. In conclusione, la situazione normativa per le strutture portasci, portabici e portamoto sui camper è in evoluzione. È quindi altamente consigliato rimanere informati su eventuali cambiamenti futuri e assicurarsi di seguire le disposizioni vigenti per garantire la sicurezza propria e degli altri utenti della strada durante le avventure in camper.

Facebook